Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2016

Scrittura: la logorrea dello scrittore

Immagine
Un cordiale saluto ai miei fedeli four cats!
il mio tipico lettore ripreso in piena azione!

Questo post  di Anima di Carta mi dà l’occasione per parlare di un argomento che avevo in mente da tempo:
Gli Scrittori Che Scrivono Troppo
Ovvero: quante volte avete letto romanzi che avrebbero beneficiato di un numero di pagine decisamente minore delle cinque o seicento e passa che vi siete sorbiti, magari a malincuore? E quante volte avete saltato pagine intere per arrivare al nocciolo della questione?
E quante volte avete pensato che molte pagine erano un riempitivo e che non ve ne importava niente delle ultime cinquanta che avevate letto?
Bene. Ci siano capiti.
Per esporre l’argomento potrei essere costretto a citare testi e autori – per cui è possibile che il post contenga anticipazioni su qualche libro che vorreste leggere - ma farò del mio meglio per non rovinarvi troppo il finale, anzi, mi impegno a non svelare nulla di trame e finali!
Anzitutto devo ammettere di essere recidivo e quindi estre…

Recensione libro: "Marcia fatale" di Adam Zamoyski

Immagine
La recensione di oggi riguarda un ottimo saggio ad opera di Adam Zamoyski, autore per me del tutto sconosciuto prima di acquistare il suo libro, ma che ha dimostrato di valere la pena leggere. “Marcia fatale” ha per argomento la spedizione della Grande Armée napoleonica in Russia, nel 1812.

E’ noto a tutti che la storia è un argomento che mi ha appassionato e che tuttora esercita il suo fascino sul sottoscritto, tuttavia non sono mai stato interessato al periodo napoleonico. Nonostante ciò, l’arrivo di un testo esauriente sulla ritirata napoleonica in Russia ha rappresentato una novità notevole, visto che in precedenza quasi nulla si trovava in circolazione. Quindi, per saperne di più su un argomento tanto “misterioso”, ho affrontato la lettura di questo tomo di 486 pagine fittamente scritte (più quasi altre cento di note e bibliografia).




Solo la prima parte, dedicata alla situazione politica, alle beghe di corte e ai rapporti fra Stati, può risultare un po’ lenta, ma mai noiosa, sia per …